Torna indietro

LE NOZZE DI FIGARO

Opera 
4 Feb 2023 - 20:30
5 Feb 2023 - 15:30

Pisa, Teatro Verdi
sabato 4 febbraio 2023 ore 20.30 - domenica 5 febbraio 2023 ore 15.30

 

 

 LE NOZZE DI FIGARO

Commedia per musica in quattro atti
di
Wolfgang Amadeus Mozart 

su libretto di Lorenzo Da Ponte dalla commedia Le Mariage de Figaro di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais
Edizione Alkor/Baerenreiter, Kasselrappresentante per l’Italia Casa Musicale Sonzogno di Piero Ostali, Milano

Personaggi ed interpreti:

Il conte di Almaviva, grande di Spagna Luca Bruno / Wellington Moura
La contessa di Almaviva, sua moglie Marta Mari
Susanna, cameriera della contessa Daniela Cappiello / Silvia Lee
Figaro, cameriere del conte Nicola Ziccardi / Matteo D’Apolito
Cherubino, paggio del conte Irene Molinari / Diana Turtoi
Marcellina, governante Alessandra Rossi
Bartolo, medico di Siviglia Davide Procaccini
Basilio, maestro di musica Francesco Napoleoni
Curzio, giudice
Mauro Secci
Antonio, giardiniere del conte e zio di Susanna Michele Pierleoni
Barbarina, sua figlia Maria Salvini

 

Direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli 

Regia, scene, costumi e light designer Massimo Gasparon

 

Orchestra della Toscana

Coro Lirico Toscano
Maestro del coro Chiara Mariani

 

Allestimento del Teatro Sociale di Rovigo.
Coproduzione Teatro Goldoni Livorno, Teatro del Giglio di Lucca e Teatro Verdi di Pisa

 

Considerata una delle più grandi opere mai scritte, Le nozze di Figaro di Mozart è una commedia stravagante completa di travestimenti, sorprese e compromessi.
Figaro, l’astuto
barbiere e sensale part-time, si è finalmente innamorato. Ma, come ogni altra cosa nella sua vita, è complicato. Alla vigilia del matrimonio di Figaro con Susanna, il suo padrone, il conte Almaviva, posa il suo sguardo errante sulla bella futura sposa. Servo e padrone si scontrano, e anche la contessa Rosina entra in azione quando viene a conoscenza dei
desideri del marito.
La straordinaria partitura di Figaro rispecchia il mondo complesso che raffigura. La prima impressione è di straordinaria bellezza ed eleganza. Se si scava un po’ più in profondità, ci si immerge nel dolore e nell’inganno di fondo, con una tensione costante tra le classi sociali e i sessi, dove ogni personaggio ha qualcosa da guadagnare e qualcosa da nascondere.
Tra i brani solisti di spicco figurano le due arie della contessa, “Voi, che sapete” di Cherubino, “Deh, vieni, non tardar” di Susanna e le arie di Figaro, la diatriba arrabbiata dell’Atto IV contro la donna, “Aprite un po’ quegli occhi” e quella dell’Atto I “Non più andrai”, in cui nemmeno la melodia più vivace e memorabile del mondo riesce a nascondere del tutto il sarcasmo del personaggio.

 

BIGLIETTI:

Modalitá di acquisto:

- Botteghino Teatro: da martedì a sabato ore 11 -13 ; il martedì, giovedì e sabato anche ore 16 -19
- Acquisto telefonico: 050 941188: dal martedì al sabato ore 9 -11; Il martedì, giovedì e sabato anche ore 14 -16
- Acquisto online suwww.vivaticket.com 


Per informazioni:

Fondazione Teatro di Pisa, Via Palestro 40, 56127 Pisa
tel. 050-941111



 
 

Powered by iCagenda